Trustpilot

Kobe in viaggio: una città verde e dinamica

Kobe al tramonto - Watabi

Kobe, Giappone: una tappa inaspettata

Quando si pensa a Kobe le prime parole che vengono in mente sono sicuramente “manzo” o “carne”. Non vi è infatti dubbio che la prestigiosissima carne di manzo di Kobe (ed in generale della prefettura di Hyogo) sia rinomata in tutto il mondo per la sua qualità insuperata. Ma siamo sicuri che Kobe sia solo questo? Naturalmente no. 

Kobe è innanzitutto una città ricca di storia. Pensate che è addirittura stata capitale del Giappone per circa sei mesi nel XII secolo sotto il comando dell’imperatore Antoku che decise di trasferirvisi.

Una menzione speciale va anche al porto di Kobe, oggi area turistica ricca di centri commerciali e ristoranti, ma in passato vero e proprio punto di riferimento per gli scambi mercantili e gli incontri diplomatici con i membri delle ambasciate straniere.

Purtroppo non ci sono soltanto bei ricordi nella storia di questa città, specialmente nella sua storia recente. Come molti già avranno ricordato, nel 1995 il terremoto di Kobe in circa 20 secondi causò più di 6000 vittime e danni agli edifici della città per circa 100 miliardi di dollari. Il triste evento è naturalmente rimasto impresso nel cuore di questa città e dei suoi abitanti, tanto che ogni anno con l’arrivo di Dicembre il centro della città viene completamente illuminato dalla Kobe Luminarie, un festival cittadino celebrato proprio per commemorare la tragedia del terremoto.

Kobe: le attrazioni da non perdere

Il monte Rokko ed i giardini botanici

La città di Kobe è delimitata da una parte dal mare e dall’altra dal monte Rokko. Quest’ultimo offre non soltanto punti di osservazione con scorci panoramici mozzafiato sulla città, ma anche altri tipi di attrazioni. Sia scalandolo a piedi sia utilizzando la comodissima funivia avremo infatti l’opportunità di ammirare le cascate Nunobiki ed i giardini botanici Nunobiki.

Le cascate di Nunobiki consistono in una serie di quattro splendide cascate, alcune (fra cui la maggiore chiamata Odaki) raggiungibili tramite percorsi molto semplici, altre soltanto dopo alcune salite piuttosto ripide.

I giardini botanici Nunobiki sono senza dubbio una delle più belle attrazioni che la città di Kobe abbia da offrire: una vera gemma nascosta fra le montagne. Una volta arrivati con la funivia, non serve certo il pollice verde per apprezzare la bellezza di questi coloratissimi giardini e delle numerosissime specie di piante e fiori che vi crescono. All’interno si può accedere anche ad alcune serre che rendono possibile la coltivazione di particolari fiori durante tutto l’anno e si possono anche acquistare olii e prodotti vari ricavati dalle piante del giardino.

Proseguendo infine il giro in funivia fino all’ultimo stop, si raggiunge la vetta del monte Rokko (circa 930 metri di altezza) ed il suo osservatorio. Da questa posizione privilegiata si può godere di una vista spettacolare sia della città di Kobe e della sua baia che della vicina Osaka: non a caso il monte Rokko è divenuto negli anni simbolo di entrambe le città. Se ne avete l’opportunità vi suggeriamo di arrivare al punto di osservazione verso l’ora del tramonto per un’esperienza ed una visuale panoramica più unica che rara.

Funivia per Nunobiki a Kobe
La funivia vi porterà da Kobe sul monte Rokko in pochi minuti

I quartieri da visitare

Come tutte le grandi città giapponesi, anche a Kobe vi sono quartieri e distretti molto particolari e diversi fra loro.

Fra di questi non si può non menzionare il quartiere di Kitano, un piccolo quartiere ai piedi del monte Rokko che sembra arrivato in Giappone da un continente completamente diverso. La sua estetica ed i suoi edifici sono infatti di stampo chiaramente occidentale ed europeo e ciò è dato dal fatto che questo distretto sia stato in passato abitato proprio da diplomatici e mercanti stranieri stabilitisi in Giappone dopo l’apertura del porto di Kobe. Molte fra le abitazioni del quartiere Kitano offrono la possibilità di accedervi: fra le più particolari suggeriamo la England House, la France House (naturalmente realizzate negli stili tipici inglesi e francesi) e l’ex consolato cinese.

Quartiere di Kitano
Quartiere di Kitano

Altro distretto che merita senza dubbio una visita è Nankin-machi: la Chinatown di Kobe. Vi sono diverse Chinatown in Giappone, ma senza dubbio quella di Kobe (insieme a quella di Yokohama) è una delle piu importanti e maggiormente sviluppate, tanto da essere considerata il centro principale della comunità cinese nella regione del Kansai. Oltre a questo, oggi quest’area è diventata una popolarissima attrazione turistica: nelle bancarelle delle due strade e della piazzetta che formano il quartiere si possono trovare moltissime specialità alimentari cinesi fra cui il ramen originale ed alcune bevande a base di tapioca. Il quartiere tiene inoltre in serbo una sorpresa per i fortunati turisti che lo visiteranno nel periodo autunnale e nel periodo di fine anno: i festival organizzati dalla comunità cinese residente a Kobe. In questi giorni Nankin-machi si rivelerà decorata e sgargiante come non mai: le bancarelle saranno infatti arricchite con coloratissimi addobbi e le strade saranno animate da danze e spettacoli tipici della tradizione cinese.

Chinatown di Kobe
Una strada della vivace Chinatown di Kobe

L’area del porto

Come prima menzionato, l’area portuale di Kobe è vivacissima e ricca di ottimi ristoranti, bei parchi ed enormi centri commerciali multipiano come ad esempio il complesso Umie. Se vi trovate in zona suggeriamo inoltre una passeggiata nel bellissimo Meriken Park, il parco più popolare del porto e dell’intera città grazie alle sue fontane artistiche, gli edifici culturali ed in generale l’atmosfera di relax che lo caratterizza.

Al centro del parco si trova il Museo Marittimo di Kobe, che permette di scoprire molte curiosità in merito all’evoluzione del porto e delle navi che in passato lo popolavano. A pochi passi da questo museo avrete l’opportunità di salire all’ultimo piano della Torre del Porto di Kobe, dalla cui altezza di più di 100 metri è possibile godersi lo spettacolare panorama sul mare e sulla città.

I nostri viaggi in Giappone:

Confermata così la bellezza e la varietà di attività che offre il Giappone, abbiamo pensato di presentarvi, come tour operator, anche le nostre proposte di viaggi di gruppo in Giappone e viaggi individuali in Giappone.

0 0 vote
Article Rating

Condividi questo post

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Trustpilot
0
Lasciate un commentox
()
x