Trustpilot

Guida al tempio Sensō-ji

sensoji copertina - watabi

Il tempio Sensō-ji è il più antico tempio buddhista di Tokyo. Molto popolare tra gli abitanti della città e visitato dai turisti, questo complesso templare è dedicato al culto del bodhisattva della misericordia, Kannon. Si trova al centro del quartiere di Asakusa, uno dei vibranti quartieri di Tokyo.

Sensoji, un tempio molto antico

Il tempio ha una storia antichissima: risale a quando, nel 628, due fratelli di nome Hinokuma Hamanari e Takenari pescarono una statuetta di Kannon nel fiume Sumida, nei pressi dell’area dove oggi sorge il Sensō-ji. I due fratelli inizialmente non capirono che si trattasse di una statua sacra e la rigettarono nel fiume, con l’unico risultato di pescarla nuovamente. I due presentarono quindi la strana reliquia al capo villaggio di Asakusa, che capì immediatamente di cosa si trattava e la espose presso il tempio locale. Il Sensō-ji fu eretto nel 645 da Ennin, l’abate del tempio Enryaku-ji, proprio per ospitare questa la preziosa statua.

La reliquia fu duplicata e poi nascosta nel cuore dell’edificio: da allora non è più esposta allo sguardo di nessuno e il culto della Kannon di Asakusa è continuato per più di mille anni, sino ai giorni nostri.

Purtroppo, durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, l’area subì dei danni gravissimi e l’ultimo restauro risale al 1958.

Attualmente, tutti gli edifici del complesso del Sensō-ji vengono illuminati dopo il tramonto, dando vita a uno spettacolo suggestivo, ideale per scattare delle splendide foto in notturna. In primavera, inoltre, gli alberi di ciliegio disseminati in tutta l’area fioriscono dando luogo a uno spettacolo mozzafiato.

Siete curiosi di saperne di più sul Sensoji? Ecco qui una guida che vi tornerà sicuramente utile durante il vostro prossimo viaggio a Tokyo.

sensoji visto dall'alto - panorama
Il complesso del tempio Sensoji visto dall’alto

Visitare il Senso-ji

Il Sensoji è il nome attribuito al complesso delle strutture che compongono il tempio, quindi non si tratta di un solo edificio come potrebbe essere una nostra cattedrale. L’area del tempio è piuttosto vasta e serve, in un giorno non troppo affollato, almeno un’ora per visitarlo complessivamente.

Kaminarimon

L’entrata del tempio, chiamata “Kaminarimon” (Portale del Tuono), è diventata il simbolo del tempio grazie alla sua enorme lanterna di carta rossa e nera. Questa maestosa porta, fiancheggiata dalle statue delle divinità del Tuono, Raijin, e del Vento, Fujin, accoglie più di 30 milioni di visitatori ogni anno.

grande lampada rossa del kaminarimon
Il Kaminarimon 雷門

La strada di Nakamise-doori

Oltrepassato il portale del Kaminarimon, i visitatori si ritroveranno davanti una strada di circa 250 metri fiancheggiata di negozietti di souvenir e di street food. Si tratta di Nakamise-doori, la strada che da secoli accoglieva i pellegrini e offriva loro ristoro prima che si recassero a pregare al tempio. Oggi la maggioranza di questi negozi vendono souvenir e chincaglierie turistiche, ma ci sono anche negozietti di artigianato specializzato in bambole kokeshi, yukata, kimono e ventagli tradizionali.

affollata Nakamise street
Nakamise dori

Il portale Hōzōmon

La vera porta  del Sensō-ji si trova alla fine di Nakamise e si chiama Hōzōmon (Porta del Magazzino dei Tesori). Si chiama così perché è un edificio a due piani che ospita all’interno numerosi tesori del tempio. Anche qui si può ammirare una grande lanterna di carta. Qui si trovano anche due mastodontici sandali in paglia.

Il portale Hozomon del Senso-ji
Hozomon

La pagoda Goju-no-to

A sinistra, si può ammirare una pagoda a cinque piani, rarissima a Tokyo. Costruita per la prima volta nel 1041, poi è stata distrutta a causa di incendi e terremoti e ricostruita varie volte. Al suo interno sono conservate più di 15mila targhette votive offerte dai fedeli nel corso dei secoli. La sera la pagoda cambia volto e si illumina grazie al sistema di luci progettato dal light designer Ishii Makoto.

Pagoda a 5 piani del Sensoji
La pagoda Gojunoto a sinistra

La Sala Kannon-dō

Superato anche il secondo portale, finalmente il visitatore si ritroverà di fronte al maestoso tempio principale, ribattezzato “Sala di Kannon”. La statua di Kannon narrata dalla leggenda si trova all’interno di questa struttura, in un luogo inaccessibile. La sua copia, invece, viene esposta ai fedeli ogni anno il 13 dicembre. Tutto il tempio è riccamente decorato con lampadari dorati e altari preziosissimi sommersi da offerte floreali, mentre sul patio esterno i pellegrini possono purificarsi con l’incenso che brucia in enormi vasi di bronzo.

Ai quattro angoli della sala è possibile ammirare le statue di altre quattro divinità buddhiste: Bonten, Taishakuten, Fudo Myo-o e Aizen Myo-o.

struttura principale del sensoji
La struttura principale del tempio Sensoji

Il Demboin

Questa parte del complesso, adibita a ospitare i monaci in passato, oggi ospita un rigoglioso giardino con uno stagno in cui nuotano delle carpe variopinte. È un luogo rilassante in cui passeggiare e scattare foto se, per l’occasione, avete indossato uno yukata o un kimono.

ruscello con carpe - Sensoji

Il Santuario di Asakusa,

Eretto nel XVII secolo per volere dello shōgun Tokugawa Iemitsu, si trova poso distante al portale del tempio di Sensō-ji e vale la pena di essere visitato. Questo santuario shintoista venera le persone grazie alle quali è stato costruito il tempio Sensō-ji e rappresenta una di quelle occasioni in cui lo shintoismo eleva degli esseri umani e li fa diventare dei kami.

Curiosità sul tempio Sensō-ji e sull’area circostante

Il Sensō-ji, assieme al quartiere di Asakusa, è l’ambientazione di “La banda di Asakusa”, uno dei romanzi più celebri e originali di Kawabata Yasunari, il primo romanziere giapponese a vincere il Premio Nobel per la Letteratura nel 1968.

Inoltre, si trova nei pressi dell’antico quartiere a luci rosse di Yoshiwara, dove in passato si trovavano tutte le case di piacere e i bordelli più celebri della città. Per questo motivo, sino alla metà del secolo scorso era molto probabile vedere le giovani cortigiane aggirarsi intorno al Sensō-ji con delle gabbie contenenti dei galli da offrire a Kannon affinché le proteggesse durante il loro duro lavoro.

Anche la casa-museo della scrittrice Higuchi Ichiyo si trova non troppo distante dal tempio e vi consigliamo di visitarla se siete curiosi di scoprire qualcosa in più sulla donna raffigurata sulle banconote da cinquemila yen.

Eventi e festività

La festività annuale più importante dell’area intorno al Sensō-ji è il Sanja Matsuri, il matsuri del Santuario di Asakusa che si tiene ogni anno a maggio.

Altri eventi importanti sono il Carnevale di Asakusa, ad agosto, che riproduce una parata del carnevale brasiliano, e lo Hagoita-ichi, il mercato in cui si vendono i tradizionali remi in legno decorati usati nel gioco giapponese dello hanetsuki.

Come raggiungere il Tempio Sensō-ji

Per raggiungere il Sensoji è sufficiente scendere alla fermata Asakusa della metropolitana e camminare per circa 5 minuti.

Orari e costi

Il Sensō-ji è aperto tutto l’anno dalle ore 06:00 alle 17:00, mentre i negozi sulla Nakamise-doori hanno un orario di apertura tra le 09:30 e le 19:30. L’accesso al tempio è gratuito.

00vote
Article Rating

Condividi questo post

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Trustpilot
0
Lasciate un commentox
()
x