Trustpilot

La fioritura dei ciliegi in Giappone: guida all’Hanami

La fioritura dei ciliegi in Giappone sul fiume - Watabi

La fioritura dei ciliegi in Giappone: dove e quando?

AGGIORNAMENTO DEL 20 FEBBRAIO 2020

Fioritura ciliegi Giappone

I fiori di ciliegio vengono chiamati sakura in giapponese e lo spettacolo che creano nel periodo compreso fra l’ultima settimana di Marzo e le prime due di Aprile è ormai conosciuto in tutto il mondo. Non a caso il periodo rappresenta ad oggi uno dei picchi assoluti di affluenza di turisti in Giappone: l’usanza dell’Hanami, ovvero l’osservare e l’ammirare i petali del ciliegio giapponese in fiore, sta affascinando anno dopo anno i viaggiatori di tutto il mondo. La fioritura dei ciliegi in Giappone è pertanto un evento molto atteso: nasce e si esaurisce in una settimana circa coinvolgendo la popolazione intera senza distinzioni.

La fioritura del ciliegio, come ogni ricorrenza stagionale, arriva nelle diverse regioni del paese con date differenti ed ogni anno può presentarsi con alcuni giorni di anticipo o di ritardo. Questo fatto non spaventa i preparatissimi meteorologi giapponesi, i quali iniziano a calcolare e prevedere l’arrivo della fioritura già dall’inizio di Gennaio dello stesso anno. Le previsioni meteo vengono poi costantemente aggiornate migliorando la propria precisione mano a mano che ci si avvicina alla primavera.

Ecco la mappa aggiornata del fronte della fioritura aggiornata per l’anno 2020

Come si può vedere, il fronte dei fiori di ciliegio parte ogni anno dalle zone più meridionali del Giappone, per poi lentamente risalire il paese verso Nord. Se dunque i primi petali rosa sono solitamente avvistati durante l’ultima settimana di Marzo, gli ultimi alberi a fiorire sono quelli presenti nella regione settentrionale dell’Hokkaido e talvolta si fanno attendere addirittura fino ai primi giorni di Maggio.

Calendario della fioritura dei ciliegi in Giappone del 2020

Aggiornamento Febbraio 2020

CittàData prevista di inizio fioritura 2020Data prevista per la fioritura completa 2020
Sapporo30 Aprile4 Maggio
Aomori20 Aprile24 Aprile
Sendai1 Aprile7 Aprile
Tokyo16 Marzo23 Marzo
Kanazawa26 Marzo2 Aprile
Nagano3 Aprile9 Aprile
Nagoya18 Marzo28 Marzo
Kyoto18 Marzo28 Marzo
Osaka22 Marzo30 Marzo
Wakayama21 Marzo30 Marzo
Hiroshima19 Marzo29 Marzo
Kochi18 Marzo26 Marzo
Fukuoka19 Marzo29 Marzo
Kagoshima31 Marzo11 Aprile

Potete controllare lo status della fioritura dei ciliegi della prossima stagione direttamente presso il sito dell’agenzia meterologica giapponese a questa pagina. Di solito le prime previsioni arrivano a tre, quattro mesi di distanza e sono ancora piuttosto imprecise. Le previsioni diventano maggiormente attendibili a meno di un mese dall’evento (fine febbraio). Nel caso voleste viaggiare in Giappone durante il periodo della fioritura dovreste quindi prenotare il viaggio prima di avere la certezza assoluta del periodo esatto. Ogni anno studiamo insieme ai nostri viaggiatori gli itinerari e i suggeriamo i tour della fioritura più adatti in funzione delle loro date.

Qualche cenno storico e curiosità riguardo i ciliegi

Al contrario di ciò che si potrebbe credere, l’Hanami è un fenomeno tutto fuorchè recente. Sembra infatti che l’usanza fosse già praticata durante il III secolo dopo Cristo, tuttavia quelli che venivano ammirati in antichità non erano i fiori di ciliegio, ma i fiori di susino (in giapponese “ume”). Sarà soltanto con lo spostamento della corte imperiale a Kyoto nel VIII secolo che i ciliegi acquisiranno una maggiore importanza, grazie alla insuperata bellezza degli esemplari presenti in questa città (sia del tempo che quella odierna).

Sapevate inoltre che l’Hanami nasce inizialmente come rito elitario? Ebbene si, molti secoli fa la bellezza dei ciliegi era riservata a nobili, appartenenti alla corte, samurai e poeti che si godevano lo spettacolo sorseggiando sakè e declamando le tipiche poesie haiku. Sarà solo nel successivo periodo Edo, quindi a partire dal 1600 circa, che anche il resto della popolazione inizierà a festeggiare la fioritura.

Passando rapidamente dalla storia alla botanica, è curioso anche vedere come nonostante esistano più di 600 specie di ciliegio in Giappone, l’Hanami nella stragrande maggiornaza dei casi prende come soggetto per la sua ammirazione soltanto una di queste: la varietà di ciliegio Somei-Yoshino. Questa tipologia di pianta è stata artificialmente creata tramite innesto e la sua particolarità è che i ciliegi di questa specie fioriscono allo stesso momento in modo molto preciso e sincronizzato. Grazie anche a questo dettaglio viene reso possibile lo “spettacolo rosa” che possiamo ammirare nei parchi giapponesi.

L’Hanami

Vi siete mai chiesti perchè questo fenomeno della fioritura sia ritenuto così importante in Giappone? I fiori di sakura sono sicuramente delicati ed eleganti ed il modo in cui ridipingono i paesaggi è sicuramente affascinante, ma si tratta veramente solo di bellezza estetica? Naturalmente no.

Il vero senso della tradizione dell’Hanami non risiede nella mera osservazione della bellezza dei fiori, ma anche e soprattutto nel sentimento di malinconia e commozione nel vederli cadere dai rami, trasportati dal delicato vento primaverile. Il fiore diventa così simbolo di caducità: proprio come i sakura sbocciano e ci donano la loro bellezza per un breve tempo, allo stesso modo noi percepiamo il rapido scorrere della vita umana. 

Ma attenzione! L’Hanami non è una ricorrenza triste, bensì gioiosa. Per i giapponesi questo senso di caducità non è motivo di depressione, ma al contrario di festa: “se la vita è breve bisogna godersela a pieno”. Non dimentichiamoci infatti che buona parte della celebrazione della fioritura risiede proprio nel ritrovarsi in un parco con un gruppo di amici o familiari e consumare un picnic. Cosa può esserci infatti di meglio che stendersi su un bel telo azzurro sotto un ciliegio per gustarsi dell’ottimo cibo e del sakè (spesso parecchio) in compagnia? Vi sono addirittura manicaretti che i giapponesi mangiano appositamente per l’occasione dell’Hanami. Fra di questi troviamo alcuni dolcetti tipici come i sakura mochi avvolti nella tradizionale foglia di ciliegio e i dolci di pasta di riso chiamati hanami dango.

Un suggerimento per godersi a pieno la fioritura

Come abbiamo visto ci sono quindi mille motivi per intraprendere un viaggio in Giappone nel periodo della fioritura.

Se vi foste convinti, vogliamo elargire un ultimo consiglio. Nelle città principali del paese vi sono alcuni punti particolarmente conosciuti e rinomati per la bellezza dei loro ciliegi in fiore. Noi consigliamo sicuramente di passare da questi splendidi luoghi per una passeggiata, ma per una vera esperienza rilassante in stile Hanami giapponese questi spot potrebbero rivelarsi eccessivamente affollati e caotici. Il nostro suggerimento è quindi di scegliere location altrettanto belle, ma molto meno trafficate.

Se vi trovate a Tokyo ad esempio, ammirare la fioritura dei ciliegi del celebre parco di Ueno sarà per voi un atto dovuto. Noi vi consigliamo tuttavia di prendervi una pausa delle affollatissime strade di Ueno e dirigervi verso mete secondarie in cui i ciliegi fioriscono in un’atmosfera più tranquilla, ad esempio sul percorso che costeggia il fiume Meguro, o su quello ai lati del fiume Kanda.

Se invece ad inizio Aprile vi trovaste a Kyoto, oltre alla spettacolare fioritura che potrete godervi al parco Maruyama, vi consigliamo di recarvi a scoprire i diversi angoli di Arashiyama e quelli lungo gli argini del fiume Kamogawa.

foto dei ciliegi in fiore su un canale di meguro, Tokyo

I viaggi di Watabi in Giappone

Se anche tu desideri vivere la magica esperienza della fioritura in Giappone, abbiamo pensato di presentarti, come tour operator, anche le nostre proposte di viaggi di gruppo in Giappone e viaggi individuali in Giappone.

0 0 vote
Article Rating

Condividi questo post

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Trustpilot
0
Lasciate un commentox
()
x