Trustpilot

Isole Yaeyama

isole yaeyama - kabira bay

Se state cercando una meta di mare che unisca l’atmosfera tropicale al fascino esotico del Giappone le isole Yaeyama fanno al caso vostro.

Situate all’estremità meridionale del Giappone alcune isole tra le Yaeyama distano solo 100km da Taiwan. La vita, in queste piccole isole di Okinawa, scorre lenta secondo principi di semplicità e benessere. Gli abitanti delle isole Yaeyama sono infatti tra i più longevi al mondo. L’impressione, arrivando da Tokyo, è quella di trovarsi un altro mondo dove sia possibile trovare riparo dal caos e frenesia della metropoli.

Cosa vedere alle Yaeyama

Situate all’estremità meridionale del Giappone (distano solo 100km da Taiwan) le Yaeyama sono composte da 32 piccole isole che gravitano nei pressi dell’isola di Ishigaki: principale porta di accesso all’arcipelago. Nonostante il grande numero di isole quelle più piccole sono disabitate mentre quelle più grandi e di interesse turistico sono principalmente sei.

Ogni isola ha un profilo culturale esclusivo e delle caratteristiche che la rendono adatta ad attività diverse. Lo snorkeling e le immersioni però sono attività comuni a tutte le isole e rendono possibile ammirare questo paradiso terrestre ai numerosi visitatori che accorrono ogni estate dalle diverse parti dell’Asia.

Isole principali

Ishigaki

Ishigaki è l’isola sulla quale molto probabilmente atterrerete con un volo diretto da Tokyo, Osaka o Taiwan. E’ l’isola più sviluppata e ricca di infrastrutture. La città principale ospita hotel, centri commerciali, musei e una sviluppata vita notturna. Per visitarla tutta a fondo servono almeno 3 o 4 giorni e un mezzo di trasporto. L’isola ospita diversi resort internazionali (come il Club Med), hotel turistici e pensioni in stile locale.

Corsi di immersione, piantagioni da visitare e spiagge attrezzate sono solo alcune delle attività da svolgere ad Ishigaki. Anche l’offerta culinaria locale è sviluppata con specialità locali, giapponesi e internazionali. L’isola vanta anche la presenza di un ristorante italiano originale nel caso vogliate sentire aria di casa.

Dal porto di Ishigaki Town partono tutti i traghetti e aliscafi per le altre isole. Sicuramente dormire in città vi permetterà di visitare facilmente diverse isole durante la vostra permanenza.

Taketomi

Taketomi è l’isola più vicina a Ishigaki e la prima ad essere visitata in genere. Le dimensioni dell’isola permettono un’escursione in giornata considerando che il tragitto in aliscafo da Ishigaki richiede solo 20 minuti. Alcuni preferiscono però pernottare almeno una notte per godere della tranquillità di un’isola grande quanto un piccolo paese. Il villaggio principale è di interesse storico perché vincolato all’architettura originale. I muri a secco di pietra lavica e i sentieri di sabbia bianca sono particolarmente iconici.

Appena arrivati sull’isola potrete noleggiare delle biciclette e dirigervi a una delle 5 spiagge principali. Le spiagge sono tutte ad accesso libero ma alcune hanno anche la possibilità di noleggiare ombrellone e sdraio.

Una caratteristica di Taketomi è la presenza del bufalo d’acqua e alcune attività turistiche sono legate alla presenza di questo mansueto animale.

Iriomote

L’isola di Iriomote è quasi tutta adibita a parco nazionale, motivo per il quale un tour organizzato per quest’isola è altamente consigliato. Potrete visitare le fitte foreste di mangrovia in barca o canoa, fare canyoning risalendo corsi d’acqua o trekking addentrandovi nella flora dell’isola. Nella foresta di Iriomote vive una una specie (protetta) di gatto selvatico divenuta nel tempo simbolo dell’isola.

Kohama

Al pari di Taketomi come dimensioni e distanza l’isola di Kohama ospita una grande struttura alberghiera con campo da golf annesso (grande passione dei giapponesi). Il paese non è affascinante come Taketomi motivo per il quale se aveste solo un giorno a disposizione per una singola escursione non vi suggerirei Kohama.

Se invece vi piacciono i resort con formula all inclusive dove poter praticare tennis, windsurf, yoga e godere di piscine private potrebbe fare però al caso vostro.

Kuroshima

Kuroshima è una versione meno popolare di Taketomi e dovrebbe essere scelta da chi preferisce gli itinerari secondari a quelli più battuti. Conosciuta per l’allevamento del famoso (e costoso) manzo locale l’isola delle mucche potrà riservare delle gioie gastronomiche a chi di voi apprezza maggiormente la carne marmorizzata giapponese. L’isola ospita anche una delle barriere coralline più estese del Giappone, risultando in cima alle classifiche per chi ama fare snorkeling e immersioni.

Isole lontane

Hateruma

È l’isola più a sud di tutto il Giappone (l’osservatorio di Takanasaki è il punto più meridionale del paese) ed è nota per una delle spiagge più belle del paese, Nishihama Beach, dove la sabbia è finissima e la presenza degli amanti delle immersioni è una costante tutto l’anno. L’isola è praticamente piatta (come Taketomi) e ideale per essere attraversata in bicicletta o motorino.

Yonaguni

Non solo Yonaguni è l’isola più a ovest dell’arcipelago delle Yaeyama (dista meno di 100km da Taiwan) ma è anche la più misteriosa. Nei fondali vicini all’isola furono infatti rinvenuti negli anni 80 delle misteriose strutture di forma piramidale sulle quali origini si sono interrogati diversi studiosi. Che siano delle formazioni geologiche o la testimonianza di un antica civiltà sono diventate meta popolare tra chi pratica immersioni su quest’isola. La fauna dell’isola è ricchissima e molto peculiare dal momento che ospita razze endemiche non presenti da altre parti. Il cavallo di Yonaguni ne é un esempio così come la falena più grande al mondo.

cavallo di Yonaguni
Il cavallo nativo di Yonaguni

Come arrivare alle isole Yaeyama

Le isole Yaeyama si raggiungono esclusivamente in aereo con voli nazionali da Tokyo, Osaka, Nagoya oppure Naha e Miyakojima o con voli internazionali da Taiwan e Hong Kong. Arriverete all’aeroporto internazionale di Ishigaki dove potrete raggiungere il centro del paese con una breve corsa in taxi o un bus locale.

Come muoversi

Il modo migliore per muoversi a Ishigaki è noleggiare un’automobile (o dei motorini se non volete allontanarvi troppo dal porto). Se però non volete guidare in Giappone vi suggerisco di rimanere nei pressi del porto di Ishigaki e viaggiare con i traghetti sulle isole minori dove potrete noleggiare biciclette, spostarvi a piedi o con tour guidati.

Per ulteriori consigli, domande o suggerimenti riguardanti un viaggio in Giappone, non esitate a contattarci! Organizziamo viaggi da molti anni e siamo diventati esperti nel capire e risolvere problemi o dubbi di chi pensa di prenotare un viaggio o è prossimo alla partenza!

0 0 vote
Article Rating

Condividi questo post

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Trustpilot
0
Lasciate un commentox
()
x